When plaintiffs go wild


Con atto… gennaio 1986, X conveniva in giudizio, innanzi al Tribunale …, Y titolare del ristorante-trattoria “Da Y”, chiedendone la condanna al pagamento della complessiva somma di lire 41 milioni.
Esponeva l’attore, in particolare, che la notte del 31 dicembre, mentre si trovava a cena nel ristorante della convenuta [aka Y] era stato colpito all’occhio, riportando lesioni dalla scheggia di un piatto frantumatosi a terra.
Poichè il piatto in questione era stato scagliato volutamente a terra dall’occupante di un tavolo vicino, rimasto sconosciuto, proseguiva l’attore, doveva ritenersi la responsabilità della convenuta per avere fornito a quest’ultimo piatti da scagliare a terra e nell’avere omesso di garantire l’incolumità degli avventori.

E fin qui è strano.
Ma vediamo qualche pagina più in là:

…il giudice di merito si è limitato ad affermare […] che l’attore, avendo senza ombra di dubbio provveduto lui stesso, in compagnia dei propri commensali, a lanciare dei piatti, in tanto poteva pretendere il ristoro dei danni patiti, in quanto avesse dimostrato con certezza quale era la persona – diversa da lui e dai suoi commensali – che, lanciando in terra il piatto, gli aveva procurato la lesione denunziata.

Assolta Y, anche i suoi camerieri vanno esenti da responsabilità.
Sul punto, la Corte di cassazione ha infatti dovuto precisare che:

Senza ombra di dubbio … è sopravvenuto tra la consegna dei piatti e l’evento dannoso, un fatto ulteriore, assolutamente imprevedibile e estraneo all’uso che normalmente si fa dei piatti nei ristoranti.

Cassazione, 2003

Degustibus

pastafarian creazionismo evoluzionismo kansas programmi scolastici Intelligent Design evolution flying spaghetti monster Religion.

I’m a pastafarian!
And proud of it!

Si tratta di questo:

Il sistema scolastico del Kansas vuole introdurre nelle ore di scienze, accanto alla teoria evoluzionistica, la teoria creazionista.
In risposta a questo, un ragazzo ha scritto alle autorità, sostenendo che il mondo è più giovane di quanto sembri perché è stato creato dallo Spaghetto Mostruoso Volante.
Chiede che la scuola, in questa sua ventata pluralista (giammai relativista!) dia spazio anche alla Sua Fede.
E’ peraltro di tutta evidenza che le lezioni al riguardo dovranno tenersi con i paramenti sacri pastafariani, ossia abiti da parata dei pirati.
Noi qui si spera in Capitan Uncino.
Naturalmente io appartengo ad un ramo sincretistico: quale filisteo, infatti, potrebbe dubitare che il MostroSpaghetto (come familiarmente lo chiamiamo noi adepti) non sia altro che l’entità aliena divisata da Douglas Adams?
Al più presto prenderò contatto coi Confratelli Americani per una più completa comunione. (Porterò Granapadano e Olio d’Oliva).

I punti di forza di questa religione?
Una moralità elastica e gusto per la vita; inoltre non dobbiamo rendere omaggio o visite ad Oriana Fallaci. Fatto che dimostra incontrastabilmente quanto Lui ci ama e ci condisce da Lassù, in Coppa.

Se volete aderire, scoprirete anche il rapporto tra declino dei pirati e surriscaldamento globale, grazie a grafici autentici, che tengono conto rigorosamente dei dati storici e scientifici.

Ah sì, qualcuno dall’amministrazione scolastica del Kansas ha risposto, mostrando più simpatia per Lui che per i teocon.

Buon appetito!