Yahoo accetta un accordo nella vertenza di Shi Tao

e degli altri dissidenti per cui è stata chiamata a rispondere.
Non si conoscono i dettagli, ma sembra che Yahoo! si sia impegnata a coprire i costi legali di controparte e istituirà un fondo per il sostegno ai dissidenti.
Sono ormai quasi tre anni che Shi Tao è in prigione.