Io lo vedo con le piante

Ci sono certe piante, che da subito o magari per un inverno difficile, hanno un aspetto così misero che tu continui a bagnarle etc, ma in fondo non ci credono loro e lo temi anche tu, che la situazione non migliorerà.
Intanto le piccine non buttano nuove foglie, ma sviluppano le radici o forse il chi.
Sta di fatto che poi, all’improvviso, prendono la rincorsa e tu non sai più dove metterle perché ormai coprono tutta la finestra e tracimano dai mobili, cariche di fiori e foglie.
Parlo per metafore.

7 commenti su “Io lo vedo con le piante”

  1. Non ho mai avuto il pollice verde. Con le metafore non va meglio. A volte stento a capire anche le mie.
    Considera il commento come un semplice bonus incoraggiamento generico. 🙂

  2. Forse l’importante è continuare ad innaffiarle, senza mai avere fretta, senza pretendere nulla…
    Alla fine anche se ti avessero regalato anche solo un unico fiore, sarebbe cmq il dono più bello perché frutto di tutti i sacrifici e di tutta la dedizione.
    🙂 Mc

  3. Sono d’accordo con te, Chico. Dentro e fuor di metafora.
    Mi ricordi una frase molto bella di Gotthold Ephraim Lessing. Sulla bellezza dell’apprendimento in sè stesso ed al di là di ciò che si impara.

  4. Anche io avevo una citazione che volevo mettere a fine post, ma poi non me la ricordavo esattamente e google non è venuto in aiuto 🙁

I commenti sono chiusi.