Riapre la biblioteca di Alessandria

Immagine 021

No, non è Quella, ma è comunque una civica di tutto rispetto, una delle maggiori biblioteche in Piemonte.
E’ stata chiusa per quattro anni (non oso pensare che ne sia degli incunaboli e dei testi antichi o vecchiotti) e per la sua realizzazione sono stati spesi 8 milioni, 638 mila euro.
Si dice ne sia valsa la pena: il nuovo complesso si sviluppa, pare, su 3.740 metri quadri e dovrebbe essere moderno luminoso accessibile etc.
L’inaugurazione sarà

venerdì 9 febbraio, in piazza Vittorio Veneto 1

(in sostanza un ingresso più nobile per l’edificio di sempre, a destra rispetto alla vecchia entrata) alle 17,30, ma i festeggiamenti incominceranno già dalle 15,30, al Teatro Comunale, con una lectio magistralis di Umberto Eco dal titolo “la memoria vegetale”. Eco è un famoso concittadino che ha citato più volte la Biblioteca di Alessandria (ad esempio per il suo utilissimo vademecum per scrivere una tesi di laurea che incidentalmente consiglio).
Per il colore locale: l’illustre concittadino avrebbe richiesto, per il suo intervento, di poter mangiare la farinata di Savino.

Ma dunque Voi, Giovani Giornalisti, non Partecipate?
8)

3 commenti su “Riapre la biblioteca di Alessandria”

  1. Ci pensi fare un’intervista a Eco?
    Cosa gli puoi chiedere?
    “Le lecco un attimo le suole delle scarpe, la disturba?”

    🙂

I commenti sono chiusi.