I voli segreti della CIA: il Consiglio d’Europa denuncia la violazione dei diritti umani

Dal Consiglio d’Europa arriva un atto d’accusa formale alla pratica statunitense delle ‘extraordinary rendition’, ovvero il trasferimento e gli interrogatori, di cui alcuni paesi europei erano a conoscenza, di persone sospettate di terrorismo.

L’assemblea dell’organizzazione europea, con sede a Strasburgo, ha infatti approvato il rapporto Marty sui voli segreti della Cia con una larga maggioranza […]

Agenti dei servizi nazionali europei – ha spiegato il relatore, lo svizzero Dick Marty – hanno collaborato a delle consegne e a dei trasferimenti di persone sospettate di terrorismo, è provato”. Il rapporto cita 14 paesi europei per il loro coinvolgimento nei voli segreti della Cia e, nel caso di Polonia e Romania, per aver ospitato dei centri di detenzione clandestini.

Sette di questi paesi (Italia, Svezia, Bosnia-Herzegovina, Regno Unito, Macedonia, Germania e Turchia) sono accusati di ”violazioni dei diritti dell’uomo” nel corso dei trasferimenti illegali. Altri sette paesi sono invece citati per “collusione” (Polonia, Romania, Spagna, Cipro, Irlanda, Portogallo e Grecia).
[…]