E per un giorno concedetemelo

Viva la Repubblica!
Viva la Costituzione!
E i tre principi da cui trae (o dovrebbe trarre) origine l’intero sistema giuridico su cui si basa la nostra convivenza: democrazia, solidarietà, uguale dignità per ogni uomo.

Art. 1.

L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.

La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e nei limiti della Costituzione.

Art. 2.

La Repubblica riconosce e garantisce i diritti inviolabili dell’uomo, sia come singolo sia nelle formazioni sociali ove si svolge la sua personalità, e richiede l’adempimento dei doveri inderogabili di solidarietà politica, economica e sociale.

Art. 3.

Tutti i cittadini hanno pari dignità sociale e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.

È compito della Repubblica rimuovere gli ostacoli di ordine economico e sociale, che, limitando di fatto la libertà e l’eguaglianza dei cittadini, impediscono il pieno sviluppo della persona umana e l’effettiva partecipazione di tutti i lavoratori all’organizzazione politica, economica e sociale del Paese.

8 commenti su “E per un giorno concedetemelo”

  1. > L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro.

    Si, quello che scrivi è nobile ma già sul primo punto siamo in errore.
    Quanti italiano pensano che “L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro” ?
    Beh, se facessimo un sondaggio penso che gli italiani sconfesserebbero questa frase.

  2. L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro precario. ( il 52% della popolazione ha contratti precari ) 🙁

  3. A volte si dice anche “è fondata sul lavoro degli altri”.
    Certamente la Costituzione non fotografa l’Italia che esiste e tantomeno quella che esisteva quando la Carta fu promulgata.
    Descrive piuttosto ciò che il Paese vuole e deve diventare. Purtroppo, su tante cose siamo andati troppo lentamente e forse a volte abbiamo persino fatto passi indietro. Su tante cose però i miglioramenti sono stati enormi e incoraggiano a continuare.

  4. l’italia e’ una repubblica fondata sulle carte. sulle scartoffie. su una mole inutile di certificati e certificazioni… e poi parlano di informatizzazione della pa, degli uffici “paperless” e di “workflow”. che risate!

I commenti sono chiusi.